Donne di Papozze protagoniste
13/04/2014
Donne di Papozze protagoniste

Papozze for Parkinson
(Paolo Rigoni) Corsa non competitiva, camminata, passeggiata? Il punto di domanda è d’obbligo per una manifestazione giunta alla terza edizione per sensibilizzare sul Parkinson e raccogliere fondi per la ricerca. Vi hanno partecipato in molti, gli iscritti  500, unità  più unità meno, più molti altri che hanno sfilato  in modo pittoresco  lungo le vie di Adria, Domenica 13 aprile. Famiglie al completo,  tanti bambini, ragazzi e ragazze, giovani, ed alcuni amministratori, Insomma una  manifestazione che è diventata una festa  che ha anticipato la Pasqua, visto che  la giornata ha incoraggiato a stare all’aperto.  Parecchie associazioni   si sono messe a disposizione dell’organizzazione, curata da Daniela Zampirollo e Gianfelice Finotti, per rendere  accogliente e calda  la città e mettere a proprio agio i partecipanti. Tra questi ci  sentiamo di segnalare i Lagunari dell’A.L.T.A. adriese, come sempre attenti e disponibili,  che si sono dislocati nei punti  nevralgici per regolamentare il traffico,  gli Alpini, Auser El Filò, e le resdóre de “Le mani in pasta” dell’Associazione Ricchezze del Po di Papozze, Comunità del cibo di Slow Food Rovigo che  hanno curato il servizio ristoro al termine con un una colazione di  dolci e biscotti tradizionali particolarmente graditi  ed apprezzati. D’obbligo un  ringraziamento a queste persone che rappresentano la propria terra  e sono la vera Italia. Una Italia solidale,  che fa, che lavora e opera in modo completamente gratuito. Sempre in silenzio. E che profuma come la pasta che  lievitando diventa pane.