Bando per la selezione di n. 2 lavoratori di pubblica utilità

...

21/10/2019

scadenza presentazione delle domande: entro le ore 12:00 del 15.11.2019

Con DGRV n. 541 del 30/04/2019 e successivi atti dirigenziali, la Regione Veneto ha aperto i termini per la presentazione di progetti di pubblica utilità a favore di soggetti svantaggiati esclusi dal mercato del lavoro.

Tale provvedimento è finalizzato a sostenere i cittadini maggiormente in difficoltà e a rischio povertà attraverso l’esperienza di lavori socialmente utili correlati ad azioni di orientamento e ricerca del lavoro al fine di favorirne l’inclusione dei beneficiari.

Il Comune di Papozze ha aderito ad un Progetto di sistema denominato “PUBBLICA UTILITA’ PER IL POLESINE 2” che è stato approvato e finanziato dalla Regione Veneto: si tratta della proposta di un percorso lavorativo di sei mesi in una cooperativa sociale (con impegno di 20 ore settimanali) per lo svolgimento di lavori di pubblica utilità nel comune di residenza; tale attività occupazionale, regolarmente retribuita secondo quanto previsto dal contratto collettivo di lavoro, sarà accompagnata da un colloquio iniziale di informazione e accoglienza e da un percorso di ricerca attiva di lavoro che prevedono anch’essi un’indennità di frequenza.

 

Nel Comune di Papozze le attività lavorative prevedono lavori straordinari nei seguenti ambiti:

  1. attività di abbellimento urbano e rurale;
  2. assistenza anziani, supporto scolastico.

 

Possono partecipare al bando le persone in possesso dei seguenti requisiti:

 

I disoccupati di lunga durata, non percettori di ammortizzatori sociali* e sprovvisti di trattamento pensionistico, oppure disoccupati svantaggiati e a rischio di esclusione sociale e povertà, con residenza o domicilio temporaneo nel Comune di Papozze, con più di 30 anni di età.

 

*I disoccupati che percepiscono il Reddito di Inclusione (di cui al D.Lgs. n.147/2017 ad esaurimento) possono partecipare al presente Avviso, e l’indennità di partecipazione sarà erogata.

Con riferimento invece alla recente normativa in materia di Reddito di Cittadinanza, di cui alla Legge n. 26 del 28 marzo 2019, conversione del D.L. n. 4 del 28 gennaio 2019, su Reddito di Cittadinanza e delle conseguenti disposizioni in materia di compatibilità tra misure di politica attiva e passiva, si dispone che i percettori di Reddito di cittadinanza possano partecipare al presente Avviso, ma si dispone altresì la non compatibilità dell’indennità di frequenza con il RDC.

 

In particolare i destinatari devono rientrare in una delle due seguenti categorie:

 

  1. Soggetti disoccupati, privi o sprovvisti della copertura degli ammortizzatori sociali, così come di trattamento pensionistico, iscritti al Centro per l’impiego, alla ricerca di nuova occupazione da più di 12 mesi;
  2. Soggetti maggiormente vulnerabili, ovvero persone con disabilità, ai sensi dell’articolo 1, comma 1, della legge 68/1999, oppure persone svantaggiate, ai sensi dell’articolo 4, comma 1, della legge n. 381/1991, vittime di violenza o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione, beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria ed umanitaria, altri soggetti presi in carico dai servizi sociali, a prescindere dalla durata della disoccupazione.

 

NON sono ammessi a partecipare alle selezioni del presente bando:

  1.  i partecipanti che hanno svolto le attività della Dgr n. 624/2018;
  1. i soggetti che siano attualmente destinatari di altri progetti finanziati dal POR FSE del Veneto 2014-2020.

 

I soggetti devono pertanto dichiarare:

  • La propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa ed alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro;
  • NON essere attualmente destinatari di altri progetti finanziati dal POR FSE del Veneto 2014-2020;
  • NON aver partecipato ai lavori di pubblica utilità di cui alla Dgr n. 624/2018.

 

Al fine della valutazione, sarà prevista una preferenza nella fase di selezione per:

  • le persone con attestazione ISEE uguale o inferiore a € 13.000 annui;
  • le persone in una situazione di grave difficoltà, come segnalato dai servizi pubblici competenti;
  • le persone con particolare attitudine rispetto al lavoro di pubblica utilità che verrà attivato.

 

Le graduatorie saranno suddivise per tipologia di lavoro da svolgere.

 

CHI INTENDE ADERIRE A QUESTA INIZIATIVA PER SVOLGERE UN LAVORO DI PUBBLICA UTILITA’, E’ INVITATO A SEGNALARE IL PROPRIO INTERESSE COMPILANDO L’APPOSITO MODULO DA RITIRARE PRESSO L’UFFICIO SEGRETERIA O SCARICARLO DIRETTAMENTE DAL SITO INTERNET DEL COMUNE www.comune.papozze.ro.it

 

 

IL MODULO CON I RELATIVI ALLEGATI VA CONSEGNATO A MANO PRESSO L’UFFICIO SEGRETERIA O INVIATO PER MAIL ALL’INDIRIZZO papozze@comune.papozze.ro.it (completo di ogni documento) ENTRO E NON OLTRE LE ORE 12:00 DEL 15/11/2019.  

 

AI BENEFICIARI AMMESSI ALLA SELEZIONE VERRA’ DATA COMUNICAZIONE.

 

LA SELEZIONE PER L’INDIVIDUAZIONE DELLE N. 2 PERSONE CHE SVOLGERANNO I LAVORI DI PUBBLICA UTILITA’ SARA’ EFFETTUATA A PARTIRE DAL 01.12.2019.

 

Papozze, lì 21.10.2019                                                                      Il Responsabile del Servizio

                                                                                                              Dott. Fregnan Francesco