INTERVENTI ECONOMICI, PER L’ANNO 2021, A FAVORE DELLE FAMIGLIE FRAGILI

termine perentorio delle ore 13.00 dell’ 8 luglio 2022

Data di pubblicazione:
06 Giugno 2022
INTERVENTI ECONOMICI, PER L’ANNO 2021, A FAVORE DELLE FAMIGLIE FRAGILI

Attività realizzata con il contributo della Regione del Veneto

AMBITO TERRITORIALE SOCIALE DI ADRIA
Comuni di Adria, Ariano nel Polesine, Corbola, Loreo, Papozze, Pettorazza Grimani, Porto Tolle, Porto Viro, Rosolina, Taglio di Po

AVVISO


DDR N. 63 del 04.11.2021 e DDRN. 81 del 30.11.2021 “INTERVENTI ECONOMICI, PER L’ANNO 2021, A FAVORE DELLE FAMIGLIE FRAGILI, AI SENSI DELLA DELIBERAZIONE N. 1462 DEL 25.10. 2021 DELLA GIUNTA REGIONALE E N. D.G.R. n.1682 del 29/11/2021


Con D.G.R. n.1462 del 25/10/2021, D.G.R. n.1682 del 29/11/2021, DDR n.63 del 04/11/2021 e DDR n.81 del 30/11/2021 la Regione Veneto ha approvato la realizzazione del Programma di interventi, per l'anno 2021, a favore delle famiglie fragili, in attuazione della legge regionale n.20 del 28/05/2020.
Il Comune di Adria è capofila dei 10 comuni afferenti all’Ambito Territoriale Sociale del Distretti 2 dell’Azienda Ulss 5 Polesana.
L’Amministrazione comunale di Adria nella seduta di Giunta del 25 maggio 2022 con delibera n. 85 ha preso atto del Programma e ha definito le modalità con cui sarà possibile per le famiglie accedere ai relativi benefici.
Detto Programma prevede interventi a favore delle seguenti famiglie:
1) Linea di intervento 1 - Famiglie con figli minori di età rimasti orfani di uno o entrambi i genitori.
È previsto un intervento economico di euro 1.000,00 per ciascun figlio minore orfano. Il contributo per famiglie con figli minori di età rimasti orfani di uno o entrambi i genitori, può essere richiesto se in possesso dei seguenti requisiti alla data di pubblicazione del presente avviso:
1. l’ISEE del nucleo familiare, risultante in seguito al decesso di uno o entrambi i genitori, non deve superare euro 20.000,00 (ISEE ordinario o corrente valido per l’anno in corso);
2. il richiedente, ai sensi della LR n.16 del 11 maggio 2018, non deve avere carichi pendenti.
3. il nucleo familiare deve risiedere nel territorio della Regione del Veneto;
4. i componenti del nucleo familiare non cittadini comunitari devono possedere un idoneo titolo di soggiorno.
Criteri per l’assegnazione del punteggio:
Come riportato nell'Allegato A della D.G.R. n.1462 del 25/10/2021 in base a quanto dichiarato verrà assegnato un punteggio massimo di 100 punti suddiviso nelle seguenti categorie:
- Condizione economica fino ad un massimo di 40 punti
- Condizione socio sanitaria fino a un massimo di 50 punti - Residenza in Veneto fino ad un massimo di 10 punti
La graduatoria verrà redatta in base al punteggio ottenuto relativo ai criteri di priorità indicati nell’allegato A della D.G.R. n.1462 del 25/10/2021, quindi al valore ISEE più basso, alla presenza di figli con disabilità e, da ultimo, al maggior numero di figli minori. In caso di ulteriore parità, si procederà con un’estrazione a sorteggio.

2) Linea di intervento 2 - Famiglie monoparentali e famiglie di genitori separati o divorziati, con figli fiscalmente a carico.
È previsto un intervento economico di euro 1.000,00 per ciascun nucleo.
Ai fini del presente programma è definita famiglia monoparentale quella composta da:
1.1. minori riconosciuti alla nascita da un solo genitore;
1.2. un solo genitore, con uno o più figli minorenni, indicato nella certificazione ISEE;
1.3. un solo genitore con ascendenti e/o parenti e con uno o più figli minorenni, indicato nella certificazione ISEE.
Il contributo per famiglie monoparentali e per famiglie di genitori separati o divorziati, con figli fiscalmente a carico, può essere richiesto se in possesso dei seguenti requisiti alla data di pubblicazione del presente avviso:
1. l’ISEE del nucleo familiare, risultante in seguito al decesso di uno o entrambi i genitori, non deve superare euro 20.000,00 (ISEE ordinario o corrente valido per l’anno in corso);
2. il richiedente, ai sensi della LR n.16 del 11 maggio 2018, non deve avere carichi pendenti.
3. il nucleo familiare deve risiedere nel territorio della Regione del Veneto;
4. i componenti del nucleo familiare non cittadini comunitari devono possedere un idoneo titolo di soggiorno.
Criteri per l’assegnazione del punteggio
Come riportato nell'Allegato A della D.G.R. n.1462 del 25/10/2021 in base a quanto dichiarato verrà assegnato un punteggio massimo di 100 punti suddiviso nelle seguenti categorie:
- Condizione economica fino ad un massimo di 40 punti
- Condizione socio sanitaria fino a un massimo di 50 punti
- Residenza in Veneto fino ad un massimo di 10 punti
La graduatoria verrà redatta in base al punteggio ottenuto relativo ai criteri di priorità indicati nell’allegato A della D.G.R. n.1462 del 25/10/2021, quindi al valore ISEE più basso, alla presenza di figli con disabilità e, da ultimo, al maggior numero di figli minori. In caso di ulteriore parità, si procederà con un’estrazione a sorteggio.

3) Linea di intervento 3 - Famiglie con figli minorenni a seguito di parto trigemellare e famiglie con numero di figli pari o superiore a quattro, fiscalmente a carico, di cui almeno 1 minorenne.
È previsto rispettivamente un intervento economico di euro 900,00 per ogni parto trigemellare e di euro 125,00 per ciascun figlio minorenne.
Il contributo per famiglie con figli minorenni a seguito di parto trigemellare e famiglie con numero di figli pari o superiore a 4, fiscalmente a carico, di cui almeno 1 minorenne può essere richiesto se in possesso dei seguenti requisiti alla data di pubblicazione del presente avviso:
1. l’ISEE del nucleo familiare non deve superare euro 20.000,00 (ISEE ordinario o corrente valido per l’anno in corso);
2. il richiedente, ai sensi della LR n.16 del 11 maggio 2018, non deve avere carichi pendenti.
3. il nucleo familiare deve risiedere nel territorio della Regione del Veneto;
4. i componenti del nucleo familiare non cittadini comunitari devono possedere un idoneo titolo
di soggiorno.
Criteri per l’assegnazione del punteggio
Come riportato nell'Allegato A della D.G.R. n.1462 del 25/10/2021 in base a quanto dichiarato verrà assegnato un punteggio massimo di 100 punti suddiviso nelle seguenti categorie:
- Condizione economica fino ad un massimo di 40 punti
- Condizione socio sanitaria fino a un massimo di 50 punti
- Residenza in Veneto fino ad un massimo di 10 punti
La graduatoria verrà redatta in base al punteggio ottenuto relativo ai criteri di priorità indicati nell’allegato A della D.G.R. n.1462 del 25/10/2021, quindi al valore ISEE più basso, alla presenza di figli con disabilità e, da ultimo, al maggior numero di figli minori. In caso di ulteriore parità, si procederà con un’estrazione a sorteggio.

COME PRESENTARE DOMANDA
Il richiedente deve, a partire dal giorno 6 giugno 2022 ed entro il termine perentorio delle ore 13.00 dell’ 8 luglio 2022, presentare la domanda e la relativa documentazione allegata, direttamente online, per il proprio comune di residenza, accedendo a questo link:
https://cittadino-ambito-sociale-19-adria.welfaregov.it/clesius/isee/#/servizi                                         per fare la domanda clicca qui

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA
Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione:
• copia di documento di identità in corso di validità del richiedente;
e, se necessari:
• copia del titolo di soggiorno valido ed efficace di ciascun componente del nucleo familiare (solo
per cittadini extra UE);
• Copia della certificazione di handicap del figlio minore ai sensi della L.104/1992 art.3 c.3.

INOLTRE
Per la linea di intervento 1 – Famiglie con figli minori di età rimasti orfani di uno o entrambi i genitori:
• Copia del provvedimento di nomina a tutore attestante l’autorizzazione ad incassare somme e vincolo di destinazione a favore del minore;
• Copia sentenza/atto/provvedimento relativi al “femminicidio”.

Per la linea di intervento 2 - Famiglie monoparentali e famiglie di genitori separati o divorziati, con figli fiscalmente a carico:
• Copia dei provvedimenti emessi nel corso dei procedimenti di separazione, annullamento, scioglimento, cessazione degli effetti civili del matrimonio o unione civile, relativi a statuizioni di ordine personale/o patrimoniale tra i coniugi e nei confronti della prole e loro eventuali modificazioni;
• Copia del certificato attestante la presenza di un riconosciuto disagio, rilasciato dal SSR, a favore
di un componente del nucleo familiare, intendendo per “disagio” una patologia riconosciuta cronica
e dalla quale derivi l’esenzione del pagamento della prestazione sanitaria;
• Certificato medico attestante lo stato di gravidanza.

Per la linea di intervento 3 - Famiglie con figli minorenni a seguito di parto trigemellare e famiglie con numero di figli pari o superiore a quattro, fiscalmente a carico, di cui almeno 1
minorenne:
• Copia del certificato attestante la presenza di un riconosciuto disagio, rilasciato dal SSR, a favore
di un componente del nucleo familiare, intendendo per “disagio” una patologia riconosciuta cronica
e dalla quale derivi l’esenzione del pagamento della prestazione sanitaria.

ALTRE DISPOSIZIONI
L’elenco completo dei beneficiari verrà redatto dal Comune di Adria, quale capofila dell’Ambito Territoriale Sociale, alla luce delle domande presentate e validate nei singoli Comuni dell’Ambito medesimo, nel rispetto di quanto stabilito nell’Allegato A della D.G.R. n.1462 del 25/10/2021. Le somme verranno erogate fino ad esaurimento del fondo assegnato all’Ambito territoriale sociale.

PER INFORMAZIONI:
- Comune di Adria – Ufficio Solidarietà Sociale – Piazza Bocchi, 3 – numero tel. 0426 941387, orario di apertura al pubblico il martedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12,30, mail: sportelloperlafamiglia@comune.adria.ro.it;
- Portale Sociale della Regione Veneto:
http://www.regione.veneto.it/web/sociale/famiglia-minori-giovani-serviziocivile
- presso il sito del Comune di Adria: www.comune.adria.ro.it

Adria, 30/05/2022

IL DIRIGENTE

Genua Dott.ssa Iole

Allegati

Ultimo aggiornamento

Lunedi 06 Giugno 2022