AVVISO PER L’ASSEGNAZIONE DEI BUONI SPESA PER EMERGENZA ALIMENTARE

...

27/01/2021

Le domande devono pervenire entro i primi CINQUE giorni di ogni mese per l'assegnazione nel mese corrente

Le domande devono pervenire entro i primi CINQUE giorni di ogni mese per l'assegnazione nel mese corrente


Prot. n. 0378 del 27.01.2021

AVVISO PER L’ASSEGNAZIONE DEL BONUS ALIMENTARE A FAVORE DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN CONDIZIONI DI DISAGIO ECONOMICO E SOCIALE CAUSATO DALLA SITUAZIONE EMERGENZIALE IN ATTO, PROVOCATA DALLA DIFFUSIONE DI AGENTI VIRALI TRASMISSIBILI (COVID-19).

Con Deliberazione della Giunta comunale n. 28 del 02.04.2020 sono state approvate le Linee Guida dei criteri per l’assegnazione bonus alimentare a favore di persone o famiglie in condizione di disagio economico e sociale.

OGGETTO E BENEFICIARI: Il presente avviso è diramato in costanza della situazione emergenziale dovuta alla diffusione del virus Covid-19 ed è volto a sostenere le persone e le famiglie in condizioni di assoluto momentaneo disagio. Possono presentare istanza di ammissione all'erogazione di un buono spesa i nuclei familiari, anche monoparentali, in gravi difficoltà economiche, senza alcun reddito disponibile e alcuna forma di sostentamento reperibile attraverso accumuli bancari o postali.

Gli interessati dovranno presentare domanda preferibilmente a mezzo posta elettronica – all’indirizzo papozze@comune.papozze.ro.it oppure a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo segreteria.comune.papozze.ro@pecveneto.it. Solo in caso di indisponibilità dei suddetti strumenti, la domanda può essere presentata al protocollo dell’ente.

 

La domanda va presentata utilizzando l’allegato modello in cui andranno indicati i requisiti di ammissione sopra specificati.

 

CRITERI. Il presente avviso è volto alla concessione del buono spesa mediante il riparto delle risorse ancora disponibili dopo le assegnazioni effettuate ai nuclei familiari indicati dai servizi sociali secondo quanto indicato all’art. 4 delle Linee Guida sopra richiamate.

I criteri ed i relativi punteggi per la definizione di una specifica graduatoria sono i seguenti:

 

CRITERI

PUNTEGGI DA ASSEGNARE

a)

presenza nel nucleo familiare di bambini fino a 6 anni

+ 10 punti per ogni soggetto di cui alla presente lettera

b)

portatori di handicap nel nucleo familiare e/o presenza di donne vittime di violenza

+ 15 punti per ogni soggetto di cui alla presente lettera

c)

presenza di soggetti affetti da patologie croniche e/o di  ultra settantacinquenne nel nucleo familiare

+ 7 punti per ogni soggetto di cui alla presente lettera

d)

Numero di componenti del nucleo familiare

+ 3 punti per ogni soggetto di cui alla presente lettera

e)

Residenza in immobile in locazione

+ 5 punti

f)

Soggetti già assegnatari di sostegno pubblico fino ad 300 euro/mese (cassa integrazione ordinaria e in deroga, stipendi, pensioni, pensioni sociali, pensione di inabilità, reddito di cittadinanza, contributi connessi a progetti personalizzati di intervento, altre indennità speciali connesse all’emergenza coronavirus ecc.)

questa tipologia di soggetti viene collocata in graduatoria successivamente a coloro che sono privi di qualsiasi sostegno pubblico, tenendo conto dei criteri di cui alle lettere da a) fino a e)

 

In seguito all’istruttoria che assegnerà il punteggio in base alle indicazioni dell’art. 4 delle Linee Guida di attuazione dell’OCDPC n. 658 del 29/03/2020, approvate con Deliberazione della Giunta comunale n. 28 del 02.04.2020, gli assegnatari saranno contattati a mezzo telefono o email, con cui gli si comunicherà di essere beneficiari del bonus, l’importo dello stesso e le modalità per spenderlo.

 

FINALITA’: Il bonus alimentare è volto ad integrare il reddito familiare per quanto attiene alla gestione della spesa di generi alimentari o di prima necessità, come definiti nelle linee guida approvate, in costanza della situazione di emergenza epidemiologica in atto.

 

ESCLUSIONI: Sono esclusi dall’erogazione del suddetto bonus i nuclei familiari percettori di reddito/pensione di cittadinanza o qualsiasi forma di sostegno pubblico di importo mensile superiore ad € 300,00 (trecento/00) e quelli che beneficiano di altri istituti previdenziali da cui possono trarre sostentamento (come ad es. cassa integrazione ordinaria e in deroga, stipendi, pensioni, pensioni sociali, pensione di inabilità, reddito di cittadinanza, contributi connessi a progetti personalizzati di intervento, altre indennità speciali connesse all’emergenza  coronavirus ecc.).

 

IMPORTO DEL BUONO SPESA. Varia a seconda della composizione del nucleo familiare, secondo la seguente tabella:

 

COMPOSIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE

IMPORTO

NUCLEI fino a 2 persone

120,00

NUCLEI composti da 3 persone

€ 160,00

NUCLEI composti da 4 persone

200,00

NUCLEI con 5 persone o più

240,00

Aumento per ogni figlio

Fino a 3 anni non compiuti

€ 40,00

Da 3 a 6 anni compiuti

€ 20,00

 

I predetti importi sono rimodulati proporzionalmente nel caso di domande ammissibili complessivamente di importo superiore all’importo assegnato a questo Comune.

 

DOCUMENTAZIONE DA CONSEGNARE: autodichiarazione ai sensi del DPR 445/2000 comprovante la condizione di indigenza, nonché la percezione di altri eventuali sussidi utilizzando lo schema allegato.

 

TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: Le domande dovranno pervenire agli indirizzi di posta elettronica indicati o al protocollo dell’Ente, a partire dalla pubblicazione del presente avviso e fino alle ore 12:00 del 12.02.2021. Le domande pervenute dopo tale data saranno prese in considerazione e collocate alla fine della graduatoria delle domande ammesse e pervenute entro il termine. Nel caso in cui vi sia disponibilità economica residua e pertanto si possa procedere a redistribuire i buoni spesa, le domande pervenute dopo il termine (12/02/2020) verranno collocate nella graduatoria in base all’attribuzione del punteggio loro attribuibile e concorreranno a formare la graduatoria aggiornata.

 

 

Modalità operative per l’attribuzione dei buoni spesa:

Con determinazione del Responsabile del Servizio n. 45 del 27.01.2021 è stato stabilito quanto segue:

  1. sarà assegnata priorità di attribuzione dei buoni spesa ai nuclei familiari segnalati, con propria relazione, dall’assistente sociale;
  2. verrà formulata una graduatoria, in base ai criteri e punteggi stabiliti nell’avviso allegato al presente provvedimento, al fine dell’attribuzione dei buoni spesa ai nuclei familiari richiedenti (non prioritari);
  3. verranno distribuiti i buoni spesa ai nuclei familiari, prioritari e richiedenti, una volta al mese e fino ad esaurimento delle risorse assegnate;
  4. nel mese successivo (a partire da marzo 2021) verranno erogati i buoni spesa ai nuclei famigliari prioritari (segnalati dai servizi sociali) e ai nuclei famigliari richiedenti che hanno confermato la necessità del permanere delle condizioni di disagio dichiarate in prima istanza;
  5. le nuove domande di assegnazione dei buoni spesa, oltre il termine previsto dall’avviso, dovranno pervenire entro i primi 5 giorni del mese per beneficiarne il mese stesso;

 

CONTROLLI: L’Amministrazione comunale, ed in particolare l’Area Amministrativa provvederà ad effettuare gli opportuni controlli successivi, in ordine alla veridicità delle attestazioni riportate nell’autodichiarazione pervenuta, al recupero delle somme indebitamente percepite ed alla denuncia all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 76 del DPR 445/2000 in caso di false dichiarazioni

 

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI: Tutti i dati di cui verrà in possesso l’Amministrazione comunale saranno trattati nel rispetto del Codice Privacy D.Lgs. 196/2003 e del Regolamento UE 2016/679.

 

INFORMAZIONI: Per ogni ulteriore informazione, gli interessati potranno contattare telefonicamente l’Ufficio Segreteria dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 12:30 al numero 0426/44230 - tasto 4 - oppure tramite e-mail all’indirizzo papozze@comune.papozze.ro.it.

                                                                                                   Il Responsabile del Servizio

                                                                                                 F.TO Dott. Fregnan Francesco