Ricordo dell'Alluvione del '51 alle Scuole Medie

...

12/11/2015

Sabato 14 novembre 2015, alle ore 10.30, presso le Scuola Medie di Papozze, in occasione del  64° Anniversario della Grande Alluvione avvenuta nel 1951, la Biblioteca comunale, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, il personale insegnante e gli alunni delle Scuole Medie “L. Da Vinci”, ha programmato  un incontro per ricordare ai ragazzi il triste avvenimento. Il programma prevede alcuni filmati dell’epoca e la lettura da parte degli studenti di alcuni commoventi testi tratti dalla raccolta pubblicata dalla Biblioteca per il 60° anniversario dal titolo “Contributi e testimonianze”, che riporta fedelmente l’esperienza di alcune persone del paese che hanno vissuto sulla propria pelle la terribile alluvione di quel lontano novembre.
L’incontro ha lo scopo di ricordare e far rivivere ai ragazzi alcuni momenti importanti della nostra comunità. Momenti che, se pur fanno parte del passato, molto spesso si verificano ancora oggi in numerosi luoghi d’Italia. Un’occasione per riflettere, quindi, per allargare l’attenzione all’ambiente, al rispetto del territorio e delle sue peculiarità. E alla necessità di educare i giovani a voler bene al proprio paese, a tenerlo pulito e a rispettarlo.  Partire dal ricordo dell’alluvione, leggere le testimonianze di nonni  o bisnonni che  nei giorni immediatamente successivi videro le acque coprire la campagna significa, almeno nelle intenzione degli organizzatori, stabilire  un legame solidale con le persone e con la terra su cui si vive.  Un ricordo che ha tanto più valore se si pensa che l’abitato di Papozze  in quegli anni si trovava all’interno della golena del Po e che periodicamente era lambito o sommerso. Soltanto il 14 gennaio del 1956 si adottò la decisione di ricostruire il paese  nel luogo attuale con decreto ministeriale  che così recita:  “Trasferimento parziale dell’abitato di Papozze in provincia di Rovigo in dipendenza dell’alluvione del novembre 1951”.  E da allora è stata un’altra storia. Ne fece le spese anche la splendida Villa Pio nel omonimo Bonello, comunemente chiamato Mezzano, abbandonata al suo destino senza più alcuna speranza di ristrutturazione.

locazione

Via Dante Alighieri, 9

comune

Papozze

provincia

Rovigo

Mappa