Area di sosta Marcanta. A dimora i pioppi.

...

22/03/2014

Nasce da un progetto del Comune di Papozze e di  Slow Food Rovigo,  per valorizzare  il territorio e le sue strutture ricettive.  
 E’ stato recuperato una porzione di paesaggio, un  angolo di marezzana sulla strada Marcanta sino a poco tempo  area di sosta di un paio di autotreni che per inghippi burocratici sono rimasti lì per una ventina d’anni  tanto che l’area ormai era diventata discarica  che ospitava rifiuti di tutti i tipi. Un recupero avvenuto sfidando il patto di stabilità nel senso che tutto, a parte la presenza degli operai comunali, si svolge nello spirito del volontariato. A costo zero per le finanze pubbliche, questo è da chiarire e da sottolineare con decisione.
Fatta la bonifica, il 22 marzo  sono state  messe a dimora le piante grazie all’azione decisa del sindaco Diego Guolo, che ha operato anche materialmente,  grazie  ai mezzi forniti da  Fortunato Guolo e ai volontari di Slow Food, capitanati da Gino Ferro.
Paolo Rigoni, responsabile biodiversità Slow Food Rovigo: “Abbiamo stati scelto i pioppi bianchi perché  sin dall’antichità sono alberi della memoria luminosa; pioppi bianchi indigeni del Polesine e dei suoi numerosi corsi d’acqua; in pioppi bianchi si trasformarono le Eliadi che lungo il Po piangevano  la morte di Fetonte.  Ma il legame con la storia è ancor più stretto: i giovani pioppi sono statti divelti presso la Corte Palassasso, che era la delizia estense dove  aveva lavorato anche Biagio Rossetti. Ebbe l’onore delle cronache nel maggio del 1452 quando accolse l’imperatore Federico III, ospite di Borso d’Este.  “In quel palazzo eretto od ampliato da Borso, donato poscia all’amico suo Teofilo Calcagnini ed oggi non altrimenti esistente nel nome di un fondo rustico, l’imperatore cenò e pernottò”, scriveva F. A. Bocchi, ancora nel 1874. Si tratta del cosiddetto Palassasso, un tempo una delle delizie estensi, frequentata dalla miglior nobiltà ferrarese per scopo di caccia e di villeggiatura:  il duca Ercole, la duchessa Eleonora, e i principini,  Alfonso su tutti, futuro marito di Lucrezia Borgia, il Gonzaga di Mantova. E tanti altri”.
La messa a dimora è stato il primo passo. Ora saranno sistemate  alcune panchine perchè diventi  più confortevole.
 
 

locazione

Strada Marcanta

comune

Papozze

provincia

Rovigo

Mappa